Vi presentiamo la replica siciliana dei Pooh: i Mediterraneo! 09/10/2006
Articolo apparso sul mensile n. 55 - Maggio - e n. 56 - Luglio/Agosto - della rivista "PALERMOPARLA"

Vi presentiamo la replica siciliana dei Pooh: i Mediterraneo!
Il quartetto palermitano ha guadagnato l’assenso ufficiale ad imitare la più longeva band del panorama musicale italiano.
Il gruppo musicale dei Mediterraneo nasce nel lontano 1988, essenzialmente dall’amore per la musica; nel 1992 la band denota la propria capacità musicale e vocale nell’emulare una delle formazioni musicali cardine nel panorama italiano ed internazionale della musica leggera: i Pooh.
Il termine “Mediterraneo” deriva da una connotazione che detiene una triplice sfaccettatura:
a - con l’intento di demandare il proprio destino musicale alle acque limpide e cristalline del mare che circonda la Sicilia, più di 16 anni or sono il Mar Mediterraneo divenne egregio filone conduttore della bramosia di note dei quattro neofiti “poohmani”;
b – “Mediterraneo” è il titolo dell’ultimo brano della facciata “A” del Long Playing (allora in nero vinile!) “Un po’ del nostro tempo migliore”, acusticamente spettacolare per le sue sonorità orchestrali pregne di fascino;
c – in una loro inedita incisione (un 45 giri su etichetta CBS-VIP 4917) risalente al 1976 - contenente due brani, dal titolo “Ci pensi?” e “Mezzanotte a Maggio” -, i Pooh  assunsero proprio il nome di “Mediterraneo System”. Gli artefici di quella registrazione rappresentavano una formazione ristretta degli attuali Pooh - ovvero Roby, Stefano, Dodi e Valerio Negrini (l’attuale paroliere) -; Red non vi partecipo'.
Così, dal 1992 i Mediterraneo – scelto all’unanimità il nome della nascente cover band, per l’edotta trilogia di motivazioni - decidono di imbarcarsi in una accattivante avventura!
Con ferma convinzione, i quattro “imitatori” indirizzano le infaticabili notti in sala prove allo studio accurato delle linee melodiche della musica dei quattro Cavalieri della Repubblica, spaziando dalle dinamiche sonore degli slap di basso di Red, alle timbriche acustiche di Stefano, ai riff di chitarra di Dodi ed alle armonie sinfoniche di Roby. Alla commistione dell’armonico sound musicale si aggiunge, progressivamente, l’ensamble corale delle voci e la graduale “personificazione” dei ruoli vocali all’interno della band.
A ideale complemento del progetto musicale – ancora allo stato embrionale – subentra la spinta organizzativa di Giuseppe Martorana – attuale manager della band -, che, quasi per gioco, afferra le redini dell’idea e la concretizza pianificando concerti musicali “live” in tutta la Sicilia e fino a Roma, spaziando tra le diverse tipologie di esecuzione (dai teatri alle piazze, dagli auditorium ai palazzetti dello sport, etc.).
Il cassetto dei sogni si è davvero aperto ed una “voglia” artistica in quiescenza si è materializzata: i Mediterraneo si avvicendano nel loro primo tour regionale, allestendo concerti dal vivo e presentando un folto repertorio, cucito con dovizia, con brani musicali esclusivamente dei Pooh.
Nasce, così, la “Pooh cover band Mediterraneo”.
Oggi, all’indomani di fantastici tour interregionali, che annoverano spettacoli ricchi di buona musica (eseguita perentoriamente dal vivo) e di ottimo sound vocale solista e corale, repertori confezionati ad hoc, luci e colori sfavillanti, effetti fumo, backstage strumentale all’avanguardia, sito internet (www.imediterraneo.it) interattivo – con forum, guestbook, e-mails, etc. –, i Mediterraneo vantano la loro presenza, in qualità di cover band finalista, al 1° Raduno Pooh Official Tribute cover band, tenutosi il 10 Febbraio 2006 al Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno, in provincia di Brescia, in occasione del quarantennale della carriera dei Pooh (ad oggi il gruppo più longevo nella storia della musica leggera mondiale).
Reduci da:
· videoclip a cura di Video Italia Sky - trasmessa in maxischermo prima dell’esibizione dei Mediterraneo sul palco del Palasport di Ponte di Legno  (allestito appositamente dai tecnici dei Pooh) -;
· foto filmati ed interviste condotte dalla redazione (fruibili sul sito ufficiale www.pooh.it), incluso il CD audio, edito dai Pooh, contenente l’esecuzione live dei Mediterraneo dei brani “Capita quando capita” e “La gabbia”;
· servizio televisivo sull’evento a “La vita in diretta” di Michele Cocuzza, trasmesso il 20 Febbraio scorso su RAI 2;
· articolo apparso sul n. 8 della rivista “Oggi” del 22 Febbraio passato;
· spettacolo integrale in onda su Video Italia Sky il 25 Febbraio e su Radio Italia TV il 26 Febbraio 2006;
· recensione, a firma dei Pooh, comparsa sul “Pooh 40 News – La grande festa”, pag. 11 (Anno XIII – Numero 17 – Marzo 2006 – Copyright Tamata SpA MI);
· servizio nel n. 55 di Maggio 2006 del mensile “Palermo parla”, con bacchette basso e chitarra autografati, rispettivamente, da Stefano D’Orazio, Red Canzian e Dodi Battaglia, i quattro Mediterraneo: 
o batteria: Pino Pillitteri;
o basso: Giuseppe Cefalù;
o tastiere: Daniele Smeraldi;
o chitarra: Beppe Di Paola
si apprestano a ripartire, strumenti in spalla, diretti all’agognata mèta del loro prossimo Tour 2006 - dal titolo: “Tributo ai Pooh” -, dedicato ai 40 anni di musica dei quattro orsacchiotti!
E basta solo chiudere gli occhi ed animare la fantasia durante i concerti “live” dei Mediterraneo, per apprezzarne appieno l’alto livello di preparazione musicale, dotazione vocale, professionalità, esperienza e tanta passione, da venire così sommersi dai flutti e dalle onde sonore dei Pooh!
Lydia Gaziano